La Regione Campania ha i tributi più alti d’Italia, a decretarlo è il recente studio dal titolo “Le economie regionali” elaborato da Bankitalia e riportato dal quotidiano “Il Sole 24 Ore”.  Alla regione campana va quindi la maglia nera con un prelievo locale medio che arriva a 2.416euro. Ad essere particolarmente onerosi: l’addizionale regionale Irpef, legata ai conti della sanità, ma anche la tassazione sui rifiuti, la più elevata d’Italia e quella sulle assicurazioni Rc auto.

I residenti campani sul podio dei cittadini più tassati d’Italia per le aliquote calcolate a livello regionale, provinciale e comunale.

Il quotidiano economico riporta l’esempio di una famiglia media italiana con due genitori, lavoratori dipendenti, due figli minorenni a carico, abitazione principale di 100 metri quadrati, auto del segmento B (ad esempio Fiat Punto) e un reddito imponibile di 44.080euro. Se questa risiede a Napoli paga circa 1.100euro in più rispetto alla stessa se avesse la residenza in Valle d’Aosta, considerata invece la regione meno cara nella lista del rapporto di Bankitalia.

– Tania Tamburro – 


 

Un commento

  1. E aggiungiamo l’aggravante della maglia nera per i servizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*