Dal 1° luglio al 30 settembre è possibile dire “NO ALLA CACCIA” dato che sul territorio nazionale ci si può recare presso l’Ufficio Elettorale del proprio Comune o presso i gazebo autorizzati per lasciare la firma e chiedere un Referendum nazionale contro la caccia.

È una battaglia di civiltà che ci vedrà impegnati per tre mesi in cui devono essere raccolte, correttamente, 500.000 firme – spiegano i promotori -. L’80% degli italiani è contro questi signori della morte, che portano in seno la cultura della violenza. È quindi una battaglia non difficile da vincere, ma richiede unione per portare a casa questo importantissimo risultato storico. Ogni persona per bene deve fare la sua parte, non occorre essere animalisti per desiderare la fine di questa spietata guerra spacciata per sport verso il mondo animale e la natura. Agli animali abbiamo tolto tutto e abbiamo tanto da farci perdonare“.

Il Comitato Referendum “Sì Aboliamo la Caccia” ha richiesto a diversi Comuni in tutta Italia di poter raccogliere le firme per il Referendum abrogativo.

Al Comune di Sala Consilina sarà possibile firmare presso l’Ufficio di Segreteria Generale nella Casa Comunale in via Mezzacapo nei seguenti giorni e orari: lunedì dalle 10 alle 13, martedì dalle 9 alle 12, mercoledì dalle 10 alle 13, giovedì dalle 9 alle 13.

Un commento

  1. Marcello says:

    I cacciatori Signori della Morte…Vergognatevi!!!

Rispondi a Marcello Cancel

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.