Sant’Arsenio è il Comune con il reddito medio pro capite più alto tra i comuni del Vallo di Diano dove i cittadini hanno dichiarato una media di 21353 Euro e a seguire ci sono i comuni di Polla dove il reddito medio è stato di 20079 Euro e San Pietro al Tanagro con 18847 Euro che supera di 7 Euro quello dei cittadini di Sala Consilina dove la media si è di 18840 Euro.

Se si guarda invece la coda della classifica, l’ultimo posto è occupato dal comune di Auletta dove, nello scorso anno, la dichiarazione dei redditi medie si è attestata a quota 15697. Ci sono poi cinque comuni che invece si ritrovano nella fascia dei 16mila Euro: Monte San Giacomo (16148), Caggiano (16173), San Rufo (16124), Sanza (16292), Sassano (16518) e Montesano sulla Marcellana (168139). Non sono messi male, rispetto alla situazione degli altri comuni del comprensorio, i due piccoli comuni che si trovano rispettivamente a nord e a sud del Vallo di Diano, si tratta di Pertosa dove il reddito medio è di 18113 Euro e Casalbuono con 18259. Sono invece soltanto 3 i comuni che rientrano nella fascia dei 17mila Euro: Buonabitacolo (17114), Atena Lucana (17328) e Padula (17444).

Confrontando i dati dei redditi medi del 2015 con quelli del 2010 la crescita complessiva è stata di 359 Euro. Se nel 2010 la media della dichiarazione dei redditi era di 17252 Euro, lo scorso anno invece è salita a 17581. Sempre confrontando questi dati gli unici due comuni dove si registra una diminuzione sono Atena Lucana che dai 17469 Euro del 2010 è scesa a 17328 Euro e Monte San Giacomo che da 16185 è passato a 16148 Euro.

Per quanto riguarda l’IRPEF a versare di più sono i cittadini di Sant’Arsenio con una percentuale del 20,4 pari a 4356 Euro e a seguire troviamo Polla (4061 pari al 20,23 %) e Sala Consilina (3690 pari al 19,59 %) invece il fanalino di coda è Auletta dove la percentuale è 16,31 pari a 2560 Euro.

– Erminio Cioffi –



           

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*