Attimi di terrore questa mattina nella Filiale della Banca Monte Pruno a Pantano di Teggiano. Due persone con il volto coperto dalla mascherina e con un accento italiano non riconducibile a questo territorio hanno fatto irruzione nell’istituto di credito armate di pistola.

Al momento dell’ingresso erano presenti anche alcuni clienti e i due, dopo aver dato uno spintone ad uno dei dipendenti, si sono fatti consegnare il denaro presente in cassa e nella cassaforte. Velocemente sono fuggiti con il bottino senza lasciare traccia. Il tutto si è consumato in pochissimi minuti.

E’ ipotizzabile che ad attenderli all’esterno della banca ci fosse un terzo complice nell’auto con la quale si sarebbero allontanati. Fortunatamente non si registrano feriti.

Si ipotizza che si tratti di esperti nelle rapine perchè i due avrebbero atteso la temporizzazione dell’apertura della cassaforte prima di mettere a segno il colpo.

Sul posto immediato l’intervento dei Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, diretti dal Capitano Paolo Cristinziano, che si sono messi sulle tracce dei rapinatori. Presenti anche gli agenti del locale Comando di Polizia Municipale.

I militari dell’Arma, ai confini tra Sala Consilina e Teggiano, hanno ritrovato una Nissan Micra che con molta probabilità sarebbe l’auto che è stata utilizzata per giungere davanti alla Filiale.

Anche il Direttore Generale della Banca Monte Pruno, Michele Albanese, appresa la notizia si è recato in Filiale. Il bottino è in corso di quantificazione.

– Chiara Di Miele –

2 Commenti

  1. E quanti soldi si sono presi? Dopo 3 giorni sono riusciti a capire quanti soldi?

  2. Con tutti questi sistemi di videosorveglianza ancora non sappiamo che auto abbiano usato…….. siamo alla frutta ragazzi…..

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*