Sono stati denunciati i cinque ragazzi che a inizio novembre avevano aggredito alcuni loro coetanei a Battipaglia con dei tubi di acciaio.

Secondo la ricostruzione della Polizia di Stato, come riporta “Il Mattino”, si sarebbe trattato di un raid punitivo per una ragazza contesa che qualche giorno prima aveva deciso di troncare la relazione con uno degli aggressori.

I cinque, tra cui diversi minorenni, hanno picchiato a sangue i tre coetanei costringendoli a ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale “Santa Maria della Speranza” di Battipaglia.

Fondamentali, inoltre, sono state le immagini della videosorveglianza comunale che hanno aiutato  gli agenti a risalire ai responsabili.

 – Claudia Monaco –

 

 


  • Articolo correlato:

5/11/2019 – Rissa a Battipaglia. Giovani aggrediti con tubi di acciaio, indaga la Polizia Municipale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*