“Noi, quattro fratelli, impegnati a lavorare sulle orme di papà”. La storia della famiglia De Angelis I titolari della Concessionaria Superauto protagonisti di "Fare impresa. Professionisti si raccontano"



































Quattro fratelli che, alla fine degli anni ’80 e sulle orme del padre, intraprendono un percorso di sacrifici e di successi. E’ la storia di Cosimo, Michele, Roberto e Gelsomina De Angelis, titolari della Concessionaria Superauto di Atena Lucana, protagonisti dell’appuntamento con “Fare impresa. Professionisti si raccontano“, la rubrica che Ondanews dedica a chi ha deciso di far nascere e sviluppare la propria carriera imprenditoriale nel Vallo di Diano.

I fratelli De Angelis, figli dell’esperto e sempre vicino Donato, nel 1989 decisero di dar vita alla nota Superauto, concessionaria di automobili usate di qualità in Contrada Fuorchi. Negli anni, quella che inizialmente poteva essere considerata una piccola rivendita di veicoli usati si è affermata sempre più nel settore e oggi può vantare un parco auto quotidianamente rinnovato, grazie alla grinta e all’esperienza nel campo maturata dai quattro fratelli. Ognuno di loro ricopre un ruolo ben specifico all’interno dell’azienda di famiglia. “Il braccio destro è nostro padre – specifica Gelsomina – che ci affianca sempre con impegno e pazienza. Roberto si occupa invece della vendita diretta in sede e di quella telematica, Cosimo della parte burocratica oltre che delle vendite, io di quella amministrativa e del marketing“. Superauto nel tempo ha esteso i propri rami anche al Nord, precisamente a Monza, dove uno dei fratelli, Michele, ha deciso di trasferirsi per curare la selezione dell’usato offerto nella concessionaria di Atena Lucana.

Un settore in continua evoluzione quello dell’automotive, che ha subìto soprattutto i cambiamenti legati alle moderne tecnologie e all’avvento del web. Mutamenti che non hanno colto di sorpresa i fratelli De Angelis, pronti ad adattarsi a qualsiasi tipo di situazione e a prestare sempre al meglio la propria opera professionale. Accogliendo sempre con disponibilità ed umiltà i clienti, perchè, come sottolineano, “per noi viene prima accogliere bene chi viene a farci visita e solo in un secondo momento potergli vendere una delle nostre auto“.








– Chiara Di Miele –




































2 Commenti

  1. Mario de paola germania says:

    Ho avuto una positiva esperienza con i fratelli de angelis brava gente competente onesta disppnobile gran lavoratori. Bra

  2. Angelo Barone says:

    Bravissime persone… Mi ricordo i tempi della adolescenza c’era una della loro famiglia al QUARTIERE che faceva il custode al museo….
    Era l unico tollerante tra l altro con noi giovanotti che giocavamo al pallone…..aveva un 126…..
    Che ricordi!!!!!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*