In riferimento ad una nota dell’Agenzia Italiana del Farmaco, nell’ottica di un ulteriore consolidamento della protezione conferita dai vaccini e nel rispetto del principio di massima precauzione, si raccomanda la somministrazione di una seconda dose di richiamo (second booster) secondo le linee guida prestabilite dal Ministero della Salute, per gli over 80, per gli ospiti delle Rsa e per gli over 60 immunodepressi con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti e preesistenti, purché siano trascorsi almeno quattro mesi dalla somministrazione del primo booster.

Da oggi anche le Aziende Sanitarie lucane, dando seguito alla raccomandazione ministeriale, rendono noto il calendario delle aperture degli hub regionali consultabili sui siti istituzionali di riferimento.

Il vaccino, inoltre, potrà essere somministrato anche a domicilio per i soggetti impossibilitati a muoversi, dai medici di famiglia, se vaccinatori, nei punti vaccinali dei vari comuni o negli hub competenti dei vari territori, dopo aver consultato il proprio medico.

È fondamentale continuare a mantenere alta l’attenzione sull’importante tema della vaccinazione – afferma l’assessore alla Salute e alle Politiche delle Persona, Francesco Fanelli e invitare i soggetti potenzialmente coinvolti ad una pronta risposta alla campagna, poiché possiamo continuare a difenderci dal virus e ottenere un graduale ritorno alla normalità. Con l’occasione rinnovo il ringraziamento al personale medico e sanitario, ai volontari e alla Protezione Civile per il costante e continuo supporto alla campagna vaccinale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.