Questa mattina Corrado Matera, Assessore Regionale al Turismo, ha presentato i dati postivi relativi al progetto Cilento blu, che ha definito come “importante operazione che si è rivelata valida per i turisti e per gli operatori del settore e soprattutto per valorizzare l’immenso patrimonio che offre il territorio cilentano e del Vallo di Diano”.

Da metà giungo a metà settembre circa 4mila viaggiatori hanno usufruito di ItaloBus per raggiungere il Cilento e il Vallo di Diano, circa 53mila passeggeri hanno usato le linee marittime che collegavano il Cilento con Salerno, Capri, Costiera Amalfitana e Napoli e infine 3.700 viaggiatori hanno raggiunto il Cilento con Frecciarossa e Cilento Express.

Con questo progetto abbiamo provato ad avvicinare 2 territori diversi: Capri e Sapri in modo che il turista ha potuto percorrere l’intera costiera campana e conoscere posti meravigliosi – ha aggiunto Matera – Stiamo lavorando su una strategia improntata sul turismo che duri tutto l’anno, coinvolgendo sempre più operatori del settore ed andando ad eliminare le criticità del territorio”.

Obiettivo peculiare del progetto è il prolungamento dell’alta velocità nel Cilento, rendere percorribile l’intera tratta della cilentana e infine rendere funzionale l’aeroportoin modo che la Campania diventi determinante e punto focale per tutto il sud Italia – ha concluso l’assessore Matera – Vorremo attuare un collegamento con Matera e altri luoghi limitrofi per ampliare l’offerta turistica. Infatti stiamo creando un pacchetto turistico in cui sono coinvolte le Certose di Padula, Capri e Napoli tramite un itinerario predefinito che collega le diverse realtà territoriali”.

– Rosanna Raimondo –



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.