E’ stata rinviata al prossimo 17 dicembre, per un difetto di notifica, la prima udienza dibattimentale del processo Chernobyl, in programma questa mattina al Tribunale di Salerno, che interessa quasi la metà degli indagati.

Grande delusione ed indignazione è stata espressa da parte del comitato #dianoinpiena, del Codacons Vallo di Diano e di tanti cittadini del nostro territorio presenti in aula stamattina.
“Siamo delusi dalla risposta che lo Stato sta dando a chi chiede giustizia per i fatti contestati – ha commentato Roberto De Luca del Codacons Vallo di Diano – E’ ora importante continuare a mantenere alta l’attenzione sul processo perchè la gravità dei fatti contestati non venga dimenticata e tra i più gravi vi è sicuramente quello relativo al disastro ambientale”.

– Filomena Chiappardo –


 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano