Nella serata di ieri i militari dell’Aliquota Radiomobile dei Carabinieri della Compagnia di Potenza, guidati dal Capitano Gennaro Cascone, hanno arrestato in flagranza di reato due donne, una 24enne e una 41enne pregiudicata, entrambe di origine rumena, residenti nei quartieri Spagnoli a Napoli.

In particolare, circa un mese fa, nella Villa di Santa Maria di Potenza, le due donne hanno avvicinato un 70enne, dicendogli di essere disposte a fargli compagnia e da badanti, qualora ne avesse bisogno, motivo per il quale si sono scambiati i numeri di telefono.

Nel pomeriggio di ieri l’uomo viene contattato e, ingenuamente, accetta la compagnia delle due, che gli chiedono di dormire a casa sua. Il pensionato acconsente e le rumene si recano presso la sua abitazione e si chiudono dentro l’appartamento con l’anziano, nella periferia Nord del capoluogo. Le adescatrici gli chiedono del cibo e mentre l’anziano si mostra ospitale, mostrandosi intenzionato a cucinare, gli chiedono se avesse oro ma ottenuta risposta negativa iniziano a mettere a soqquadro la casa, rovistando dappertutto in cerca di preziosi e materiale da prelevare.

Alcuni vicini, sapendo che l’anziano abitasse da solo, si sono insospettiti per la presenza di un’auto che aveva accompagnato le sedicenti badanti, hanno allertato il 112 ed in pochi minuti una pattuglia ha raggiunto l’abitazione in questione e le donne sono state costrette ad aprire la porta ai Carabinieri, senza riuscire a prendere nulla.

Condotte in caserma e perquisite, sono state trovate in possesso di un flacone di alcover, farmaco generalmente utilizzato per l’astinenza da alcool, ma che può produrre effetti sul sistema nervoso quali capogiro, cefalea, sonnolenza e sedazione.

Le operazioni dei militari si sono concluse con l’arresto in flagranza dei reati di tentato furto in abitazione aggravato.

Le due donne arrestate sono state trattenute in caserma, in attesa giudizio per direttissima eseguito questo primo pomeriggio.

– Maria De Paola –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*