Questa mattina i dipendenti della Ergon, società del Consorzio di Bacino Salerno 3 per la raccolta dei rifiuti nel Vallo di Diano, si sono recati nuovamente in sede a Polla, dopo la protesta pacifica di ieri, quando, alla scadenza del progetto di riqualificazione della Regione Campania terminato il 16 gennaio, un’attività di volantinaggio della durata di tre mesi, hanno trovato la sede aperta, ma vuota. Questa volta i lavoratori hanno trovato la sede chiusa.

I cancelli erano addirittura chiusi questa mattina – dichiarano – nessuna risposta in merito alle nostre buste paga del 2016, né dei progetti in merito ai prossimi mesi”.

Esasperati, i dipendenti, in assenza di risposte concrete, e di fronte all’ennesimo rifiuto di fornire soluzioni di fronte alla complessa situazione, si sono recati subito dopo presso la Stazione dei Carabinieri di Caggiano, che hanno iniziato ad analizzare la situazione e a prendere i nominativi per effettuare una denuncia.

Chiediamo solo che l’Ergon trovi soluzioni a questa difficile situazione in cui versiamo da anni ormai” concludono i dipendenti.

– Justine Biancamano – 


  • Articolo correlato:

17/1/2018 – Polla: lavoratori Ergon in protesta pacifica. “Vogliamo risposte alla mancanza di stipendio e contributi”

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*