Una folla commossa ha accolto questa mattina, presso l’Ospedale Luigi Curto di Polla, l’arrivo della reliquia di Papa Giovanni Paolo II. Un tour che toccherà i principali centri afferenti alla Diocesi di Teggiano Policastro, e che parte proprio oggi, 11 febbraio, in occasione della Ventiduesima Giornata Mondiale del Malato.

Questo pomeriggio il reliquiario, che contiene l’ampolla con il sangue prelevato dal beato Giovanni Paolo nel giorno della sua morte,  sarà a Sapri. Domani poi, intorno alle ore 16, verrà ospitata presso la ex struttura ospedaliera di Sant’Arsenio.

La solenne celebrazione eucaristica, che si è tenuta in occasione dell’arrivo della reliquia, è stata presieduta dal Vescovo della Diocesi di Teggiano Policastro, Mons. Antonio De Luca. A concelebrare la funzione, tra gli altri, i cappellani ospedalieri Don Franco Maltempo e Padre Tommaso Sabatella.

Presenti, inoltre, il sindaco di Polla Rocco Giuliano e il Direttore Sanitario Nunzio Antonio Babino.

“In occasione della giornata del malato voglio ringraziare pubblicamente tutti i medici e il personale sanitario del Luigi Curto di Polla – ha dichiarato il primo cittadino – che tanto fanno per alleviare le sofferenze dei nostri malati. Voglio, inoltre, esprimere un mio personale ringraziamento a Monsignor De Luca che, con la sua opera,  sta dando tanto al nostro territorio”.

“La prova della fede autentica in Cristo è il dono di sé diffondersi dell’amore per il prossimo, specialmente per chi non lo merita, per chi soffre, per chi è emarginato”: questo il messaggio di Papa Francesco in occasione della 22esima Giornata Mondiale del Malato.

– Annachiara Di Flora –


 

 


 

Commenti chiusi