Polla: Continua la protesta dei lavoratori della Ergon.”Siamo disperati, vogliamo mangiare” – VIDEO –



































Continua la protesta degli operai addetti alla raccolta e allo smaltimento di rifiuti solidi urbani del Vallo di Diano. Questa mattina i lavoratori della Ergon si sono ritrovati a Polla, presso l’impianto di conferimento della spazzatura ed hanno ricominciato a protestare. Una protesta organizzata dalla FILAS (Federazione Italiana Lavoratori Ambiente e Servizi), il cui segretario regionale Domenico Merolla, ha indetto, proprio questa mattina un’assemblea con i lavoratori per decidere i prossimi passi da compiere. Sotto accusa, i vertici della Ergon che non hanno ancora provveduto a pagare gli stipendi arretrati. Gli operai, infatti, devono tuttora ricevere sei mensilità arretrate, ciascuno di loro complessivamente deve avere circa 10 mila euro da parte della società che si occupa della raccolta rifiuti in oltre 40 comuni del sud della provincia di Salerno.

“Siamo disperati, dateci i soldi per mangiare” questo l’appello degli operai della Ergon. Il segretario regionale Merolla preparerà un dossier da consegnare alla procura di Lagonegro ed accompagnerà i lavoratori nella loro protesta, che continuerà a farsi sentire fino a quando non si troverà una soluzione.

– Giovanna Quagliano –








 

  • Guarda le interviste realizzate agli operatori della Ergon




































Commenti chiusi