Tornano tutte in libertà le 11 persone arrestate per rissa sabato sera a Polla, soltanto per cinque è stato disposto l’obbligo di firma.

Questo è quanto deciso ieri dal GIP del Tribunale di Lagonegro al termine dell’udienza di convalida. Il GIP ha inoltre convalidato tutti gli arresti.

Le 11 persone sono finite agli arresti domiciliari nella notte tra sabato e domenica, tutte accusate a vario titolo di rissa aggravata, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.




La rissa è avvenuta all’interno del pronto soccorso dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla dove, stando a quanto emerso dalla ricostruzione effettuata dai Carabinieri, ha fatto irruzione un gruppo di 8 persone per dare una “lezione” a due uomini di nazionalità rumena, residenti a Sant’Arsenio, ed uno italiano, arrivati lì per farsi medicare dopo una prima rissa avvenuta in un bar del centro cittadino dove i tre avevano rivolto apprezzamenti particolarmente pesanti nei confronti della barista.

Alcuni parenti ed amici della ragazza si sono recati in ospedale dove è scoppiata nuovamente una rissa poi sedata a fatica dalle forze dell’ordine.

– Erminio Cioffi –


  • Articolo correlato:

04/6/2017 – Rissa al pronto soccorso dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla. 11 persone agli arresti domiciliari 


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*