Polla: Referendum Comune “Città Vallo di Diano” una necessità per il territorio. Ieri l’incontro

























“Referendum Comune “Città Vallo di Diano” una necessità per il territorio, dalla periferia al centro per capovolgere la questione meridionale”: è questo il titolo dell’incontro che ha avuto luogo ieri sera presso la Bibliomediateca  “Milani” di Polla. Ai lavori, coordinati dal giornalista Michele Ficetola, hanno preso parte  il sindaco di Polla Rocco Giuliano, Carmelo Bufano, primo firmatario della proposta di Legge per l’istituzione del comune-città Vallo di Diano, il Consigliere Regionale Donato Pica, il giornalista Pasquale Sorrentino, il segretario provinciale PSI Silvano Del Duca, il sindaco di Montesano sulla Marcellana Donato Fiore Volentini e Vincenzo Romano, già sindaco di Polla negli anni ’80.

Fare rete, fare squadra: è solo in questo modo che il Vallo di Diano può arrivare ad acquistare un maggior peso politico – istituzionale. È sostanzialmente questo il messaggio emerso dall’incontro.

Interessante la riflessione offerta dal segretario provinciale PSI Silvano Del Duca, intervenuto telefonicamente. “La città Vallo nasce da un’intuizione di dirigenti storici del partito socialista ed è oggi un tema quanto mai attuale. I territori del Mezzogiorno per essere competitivi  non possono non ragionare in ottica comune. – ha continuato Del Duca –  La  classica competizione tra piccoli e vicini centri è quanto mai controproducente. La competizione si gioca oggi sul piano globale. È assolutamente necessario, pertanto, ragionare in termini di grandi aree”.







Dello stesso avviso il giornalista Pasquale Sorrentino: “E’ da decenni che si discute di Città Vallo, ma ad oggi nulla è stato fatto. Manca la mentalità. E allora perché non partire da una strategia di sviluppo comune,  ad esempio, ad una rete che unisca idealmente tutti i poli turistici valdianesi? Potrebbe essere un primo importante passo”.

Uno spunto importante è, infine, giunto dal Consigliere Regionale Donato Pica: “Si può ragionevolmente prevedere che la proposta di Bufano arriverà in aula consiliare. Alla luce di quanto disposto dal decreto Del Rio, il Vallo di Diano ha ancora maggiore interesse a ragionare in ottica unitaria. Rischiamo di andare verso una nuova centralizzazione dei poteri, non possiamo arrivare impreparati”.

– Annachiara Di Flora –


 

 































Comments are closed.