Giuseppe Petrillo

Si è tenuta presso la Corte d’Assise di Salerno, la prima udienza del processo di appello a carico di Giuseppe Petrillo, l’uomo di 34 anni di Polla, condannato nel Luglio dell’anno scorso a 23 anni di carcere per essere stato ritenuto colpevole dell’omicidio del pensionato Nicola Di Gloria di 61 anni, anche lui di Polla.

L’udienza si sarebbe dovuta tenere la scorsa settimana ma era stata rinviata per consentire la composizione del nuovo collegio dei giudici popolari. Ieri mattina c’è stata la relazione del giudice relatore dopodichè al Corte si è ritirata in camera di consiglio per decidere sulla richiesta di riapertura dell’istruttoria presentata dalla difesa. Richiesta che è stata respinta.

Nicola Di Gloria

L’omicidio avvenne tra la notte del 7 ed 8 maggio del 2010 in località Intranita, sulle montagne di Polla. Di Gloria dopo essere stato trafitto da una coltellata, fu investito da un’auto che ne deturpò il cadavere. Dopo accurate indagini gli inquirenti individuarono in Giuseppe Petrillo l’autore del delitto. A marzo del 2011 era arrivato il rinvio a giudizio e dopo circa dieci udienze la condanna in primo grado a 23 anni di carcere per 34enne di Polla.

Petrillo da circa tre anni si trova rinchiuso in una cella della casa circondariale di Sala Consilina. La prossima udienza si terrà il 18 dicembre e sarà la volta della requisitoria del Procuratore Generale.

– Erminio Cioffi –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*