Dopo i recenti fatti che vedono l’Afghanistan al centro dell’attenzione del mondo e la presa di potere da parte dei talebani, l’Amministrazione comunale di Polla, guidata dal sindaco Massimo Loviso, intende lanciare un messaggio di forte e concreta vicinanza organizzando un momento di unione con un flash mob a sostegno, con apposita raccolta fondi, delle organizzazioni che in questi anni si sono occupate dei diritti e dell’emancipazione delle donne afghane.

Guardiamo con sconforto e frustrazione a quello che accade al popolo afghano ed in particolare alle donne e ai bambini – affermano gli amministratori pollesi -. Anche se lontani, ci sono delle piccole cose che possiamo fare per sostenere e aiutare coloro che ne hanno bisogno. Dire addio alla scuola, addio al lavoro e addio alla libertà per il popolo femminile afghano rappresenterà la dichiarazione della perdita dei diritti raggiunti in due decenni“.

L’11 settembre, data storica che ha segnato la vita di tante persone sconvolgendo il futuro storico-economico in ambito mondiale, è stata individuata come data di realizzazione dell’iniziativa in cui verranno coinvolte l’intera comunità e tutte le associazioni che vogliono dare il loro contributo organizzativo per l’evento. L’appuntamento è alle ore 19 in Piazza Monsignor Antonio Forte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.