Si è tenuta martedì mattina, presso la Corte di Assise di Potenza, la prima udienza del processo a carico di Dmytro Zastavneskyi, unico imputato per l’omicidio di Olena Tonkoshkurova, la massaggiatrice 50enne di nazionalità Ucraina barbaramente uccisa a Polla, nella sua abitazione il 25 giugno dello scorso anno.

Nella prima udienza sono state superate le eccezioni preliminari ed ammessi i testi presentati dall’accusa e dalla difesa, 14 in totale. Il corpo di Olena era stato trovato privo di vita riverso sul letto nella sua abitazione ubicata in via Porta Del Bagno nel cuore del centro cittadino. La donna è morta dissanguata dopo essere stata colpita alla gola con un coltello.

Il 27enne è difeso dagli avvocati Michele Galiano e Sebastiano Tanzola del foro di Sala Consilina. Avvocato di parte civile è invece Renivaldo Lagreca.

– Erminio Cioffi –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*