La questione della chiusura mattutina della Bibliomediateca Don Lorenzo Milani di Polla, disposta dal sindaco Rocco Giuliano, continua a restare al centro del dibattito nel piccolo centro fluviale del Vallo di Diano. Ben 239 firme sono state raccolte per la riapertura al pubblico della struttura. Promotrici dell’iniziativa due giovani cittadine pollesi: Chiara Del Bagno e Teresa Calvino.

“I firmatari non sono stati soltanto pollesi, ma anche cittadini  valdianesi, tanagrini e salernitani. – specificano le due in una missiva che accompagna l’elenco delle firme – Le firme sono state raccolte in una settimana e abbiamo pensato che fossero sufficienti a sostenere tale obiettivo, anche se a causa dei tempi brevi in tanti non sono riusciti a dare il proprio contributo pur volendo. La lettera è stata redatta dagli utenti, in particolar modo dagli studenti universitari, che si sono visti improvvisamente privati del servizio della Biblioteca durante le ore mattutine, da loro maggiormente utilizzate. Inaspettato è stato l’interessamento delle persone che, pur non usufruendo di questo servizio, hanno rivendicato il diritto di conservare una risorsa che è diventata negli anni un punto di riferimento non solo per la cultura ma anche per l’aggregazione sociale, ricchezza non comune a tutti i paesi del Vallo. Teniamo a precisare – continuano – che la raccolta è nata esclusivamente dalla loro volontà e della loro intelligenza, senza alcun suggerimento e strumentalizzazione esterni. Inoltre, il motivo per cui non c’è stata nessuna lamentela personale è perché, essendo un servizio pubblico, non potevamo recarci singolarmente alla Casa Comunale per esporre questa problematica”.

Le istanze riportate nella missiva sono state accolte dal primo cittadino di Polla Rocco Giuliano, che chiarisce: “Sono disponibile a rivalutare le cose, tant’è che a breve convocherò le promotrici presso la Casa Comunale. Chiarisco, tuttavia, che il provvedimento è stato preso tenendo in considerazione che l’affluenza in Biblioteca nelle ore mattutine, nell’ultimo anno era pressoché nulla. Non è mia intenzione penalizzare i servizi, anzi io intendo migliorarli”.

– Annachiara Di Flora –


  •  Articolo correlato

15/02/2014 – Polla: Biblioteca chiusa di mattina. Il sindaco Giuliano:”Costa troppo ma sono aperto al confronto”


 

Commenti chiusi