Salvaguardiamo il nostro amato paese” era uno degli inviti del compianto sindaco di Polla, Rocco Giuliano, rivolto alla cittadinanza. L’Amministrazione comunale guidata dal primo cittadino Massimo Loviso, senza dubbio, ha fatto suo questo monito mettendo in campo una serie di azioni e servizi a tutela soprattutto dell’ambiente e del decoro urbano.

Dal 1° settembre è attivo il servizio che prevede il ritiro di tapparelle, grondaie, box doccia, secchi di pittura, pezzi di ceramica (provenienti da piccole manutenzioni), tubi in plastica in modalità porta a porta esclusivamente previa prenotazione al numero gratuito 800-134444 (solo da fisso) o ai numeri fissi 0975/587352 0975/79138 0975/587798. Al momento della prenotazione sarà comunicata la data del ritiro con rilascio di un ticket di conferma prenotazione da conservare per garantire il ritiro. Si dovranno fornire un contatto telefonico e le generalità dell’utenza iscritta nell’elenco TARI del Comune.

Tutti i rifiuti devono essere depositati all’esterno della propria abitazione, davanti o in prossimità del civico, dalle ore 22:00 del giorno precedente alla raccolta alle ore 6.00 del giorno di raccolta. Qualora dovessero emergere anomalie nel conferimento, l’operatore non ritirerà i rifiuti e provvederà ad apporre un’etichetta con la dicitura: “MATERIALE IMPROPRIO PER QUESTO GIORNO, NON VIENE RITIRATO”. L’inosservanza sarà comunicata alle autorità competenti.

Soddisfatto del servizio appena partito il vicesindaco e assessore all’Ambiente, Giuseppe Curcio, che definisce “un ulteriore passo in avanti” questa nuova tipologia di raccolta porta a porta. “E’ la conferma che non ci fermiamo mai – dichiara Curcio – e non solo riusciamo a gestire la raccolta dei rifiuti in maniera virtuosa, ma aggiungiamo anche ulteriori e nuovi servizi senza alcun aggravio sui cittadini, considerato che è stata abbattuta anche la tariffa della TARI. Senza tralasciare l’immane sforzo che quotidianamente mettiamo in campo per rimuovere rifiuti e bonificare le zone in cui alcuni incivili continuano a praticarne l’abbandono. Ringrazio, inoltre, la General Enterprise per la gestione del servizio di raccolta“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.