Angelo Rosciano torna a casa. Oggi pomeriggio il tribunale di sorveglianza di Napoli ha disposto la misura degli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Polla. Da oltre un anno il 60enne era detenuto nel padiglione San Paolo del carcere di Poggioreale a Napoli. La famiglia di Angelo ha fatto di tutto in questi mesi per cercare di riportare a casa il padre. Angelo Rosciano, a causa delle sue  precarie condizioni di salute, infatti è privo di una gamba, diabetico e quasi privo della vista, non poteva essere detenuto presso la casa circondariale di Sala Consilina, suo paese di origine e per questo motivo si trovava a Poggioreale, dove il carcere è fornito di un’area clinica. Paradossalmente, però, a causa del sovraffollamento del carcere, si è ritrovato a vivere in condizioni disumane. Le cose sembravano volgere per il meglio nel 2012 quando l’avvocato Pierluigi Spadafora riesce ad ottenere per il suo assistito gli arresti domiciliari ma,  al momento del rinnovo annuale della misura alternativa, il medico incaricato della perizia lo aveva dichiarato compatibile alla detenzione ed era scattato di nuovo l’arresto mentre tra l’altro Angelo era ricoverato presso presso l’ospedale di Polla.

Ad occuparsi della vicenda sono stati soprattutto i Radicali di Salerno attraverso il segretario Donato Salzano che, dopo aver fatto visita al 60enne in carcere, aveva segnalato il caso sia al Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Napoli che al Ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri. Nei giorni scorsi, la figlia Carmela aveva rivolto un accorato appello al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e al Guardasigilli Annamaria Cancellieri, affinchè venisse concesso al padre il regime degli arresti domiciliari. A dare forza alla richiesta della famiglia di Angelo anche la nascita di un comitato al quale hanno aderito migliaia di persone.

– Erminio Cioffi –

  • Articoli correlati

29/01/2014 – Udienza Caso Rosciano. Entro due giorni la decisione sulla concessione degli arresti

28/01/2014 – Polla:”Caso Rosciano”.C’è attesa per l’udienza di domani. Possibili novità sugli arresti domiciliari

15/01/2014 – Polla: Da oggi Carmela Rosciano inizia lo sciopero della fame

10/01/2014 – Polla: Presentato il comitato “Pro Angelo Rosciano e per la Giustizia, l’Amnistia al padiglione San Paolo di Poggioreale”


Commenti chiusi