Un soggiorno studio di sue settimane nella cittadina francese di Quinsac. E’ l’esperienza che stanno vivendo, proprio in questi giorni, 17 alunni della Scuola Media Edmondo De Amicis di Polla. Accompagnati da due insegnanti, le professoresse Saporito e Del Gaudio, i ragazzi, appartenenti alle seconde classi dell’istituto, sono ospiti presso le famiglie dei loro “gemelli” francesi. Con questi ultimi, i giovani alunni pollesi, condividono anche i banchi di scuola.

“I ragazzi sono entusiasti. – ha dichiarato la prof. Saporito, coordinatrice del progetto – Frequentano le lezioni normalmente, partecipando a tutte le attività che la scuola che ci ospita mette in atto. Questo soggiorno, però, non è solo studio, ma anche scoperta. Sono previste, difatti, diverse escursioni nei luoghi caratteristici della zona. Un modo, insomma, per avvicinarsi alla lingua straniera e, al contempo, visitare posti nuovi e affascinanti. Un’esperienza che i nostri ragazzi difficilmente dimenticheranno”.

Il gemellaggio con la città di Quinsac rientra nel più ampio progetto, sposato dall’istituto De Amicis di Polla, e promosso dal Comitato Gemellaggio e dall’amministrazione comunale di Polla, le cui linee guida furono tracciate già qualche anno fa. La città di Polla è gemellata, infatti, con i comuni di Quinsac (Francia), Stainenbron (Germania) e Leroux in Belgio. Lo scorso agosto, inoltre, è stato sottoscritto anche un protocollo di intesa con la cittadina di Bernsdorf, nei pressi di Dresda a sud di Berlino. Obiettivo dell’intesa promuovere il dialogo interculturale tra le due comunità: il riconoscimento a un lavoro importante anche e soprattutto in vista di future collaborazioni. “E’importantissimo che al gemellaggio amministrativo tra le comunità, segua un gemellaggio culturale, che coinvolga soprattutto le scuole. – ha dichiarato l’Assessore Giuseppe Curcio che ha seguito il progetto – Da ciò è nata l’idea di questi scambi interculturali che sicuramente arricchiranno il bagaglio esperenziale dei nostri giovani cittadini pollesi”.

– Annachiara Di Flora –


 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*