aumento acquaLa giunta comunale di Polla, guidata dal sindaco Rocco Giuliano, con una delibera pubblicata lo scorso 22 luglio ha approvato l’aumento delle tariffe per il servizio idrico cittadino.

Aumento che riguarda sia le utenze domestiche sia le utenze di altra natura. L’aumento, si legge nel testo della delibera è stato disposto in base a quanto previsto dal Metodo Tariffario Idrico approntato dall’Autorità per l’energia elettrica, gas e servizi idrici. Nel caso del comune di Polla le tariffe idriche per l’anno 2014 sono state rideterminate utilizzando un moltiplicatore tariffario pari a 1,05.

In parole povere, in media l’aumento è pari a 5 centesimi per metro cubo per le vari tipologie di utenze. Queste le nuove tariffe al metro cubo per il 2014 rimodulate in seguito agli aumenti: per l’uso domestico si pagheranno 0,33 Euro a metro cubo fino ad un consumo annuo massimo di 109 metri cubi, invece la tariffa sale a 0,77 Euro se il consumo annuo è compreso tra 109 e 217 metri cubi. Se il consumo è superiore ai 217 metri cubi la tariffa sale a 0,99 Euro. Gli stessi scaglioni sono previsti anche per gli usi diversi da quelli domestici (uffici, studi professionali, banche, istituti religiosi, etc.) e cambia rispetto a quelle per uso domestico soltanto la tariffa per i consumi fino a 108 metri cubi annui che in questo caso è pari 0,46 Euro. Per le attività, industriali, commerciali e artigianali, impianti pubblici, uso agricolo e tutti gli altri usi, la tariffa per metro cubo è di 1,10 Euro.

L’aumento riguarda anche le quote fisse che per l’uso domestico passa da 10 Euro a 10,50 Euro e per gl usi diversi da 25 a 26,25 Euro.

– Erminio Cioffi –


Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*