12 Agosto 2022

5 thoughts on “Polla: 7 mesi di attesa per un ecocolordoppler alle carotidi con un “moderno” ecografo del “secolo scorso”

  1. Giusto quanto scitto devo fare questo esame che devo portare per la visita diabetologica fissata per aprile e devo farla privata.E anche per altre visite non si riesce a coordinare niente ese non si va al privato non riesci a portare alcuno esame richiesto. Tanta gente si sta rivolgendo in asl basilicata o a pagamento.

  2. Bisogna rimboccarsi le maniche e non aspettare sempre che gli altri facciano. Ma lamentarsi sempre è più semplice e si fatica poco.

  3. Ma apparte il fatto che non si tratta di una cosa facile,e anche ovvio che non e nemmeno impossibile,e che queste cose sono identiche,in tutte le zone del mondo,e in questo caso con queste questioni,deve essere presente,una forte cordinazione,precisione,e semplicita,dove dovra funzionare SOLO in questo Modo…….,si dovra decidere il numero dei pazienti,da gestire,,,,,,,capire quante OPERAZIONI e in grado di fare la macchina al giorno di 8 ore lavorative…….. – se le richieste sono di piu allora si dovra lavorare con due turni,dalle 6 alle 14.00 -e dalle 14.00 alle 22.00 – in queste 16 ore si dovra creare quel numero di pazienti che la macchina puo SERVIRE ———- E poi si dovra creare la pianta del servizio,che dovra funzionare in questo senso. Es: 20 pazienti in 16 ore di servizio – L´Urgenza inclusa,e con gli appuntamenti di 20 pazienti al giorno,e quando e necessario anche con qualche ora di straordinario,e cosi si serve il publico a fila indiana,riducendo del 60 % I TEMPI DI ATTESA: Buon Lavoro.-

  4. A stretto giro ci toglieranno sulla scia del tribunale anche l’ospedale, ormai sempre più pazienti si rivolgono altrove, perché anche per altri tipi di esami e/o visite specialistiche ci sono tempi di attesa enormi.
    Per prenotare una ecografia renale mi hanno dato disponibilità fra due mesi.

Comments are closed.