I Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, agli ordini del Capitano Davide Acquaviva, e quelli della Stazione di Polla, questa mattina, hanno arrestato un 34enne che da marzo si era reso irreperibile e in stato di latitanza.

L’arresto è stato eseguito in esecuzione del mandato di applicazione di ordinanza di custodia cautelare emesso dal GIP del Tribunale di Salerno.

Il 34enne pluripregiudicato era già stato arrestato nel marzo scorso dai militari della Stazione di Polla dopo articolate indagini che portarono alla sua identificazione poiché ritenuto responsabile di resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, il 23 gennaio, mentre era fermo a lato della carreggiata sulla SS18 in località Pagliarone di Eboli, ad un controllo effettuato dal personale della Sottosezione della Polizia Stradale, accelerò bruscamente, travolgendo i due agenti impegnati nel controllo che riportarono delle lesioni. In seguito fuggì contromano a bordo di una Dahiatsu Feroza di grossa cilindrata, mettendo a repentaglio la sicurezza della circolazione.








Il 34enne per questi episodi era stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora, disattesa nel marzo scorso quando si rese irreperibile.

La sua cattura è avvenuta presso una banca di Polla che l’uomo, per sottrarsi ai controlli, aveva raggiunto a bordo di un taxi preso alla stazione ferroviaria di Battipaglia. Giunto in banca ha chiesto di effettuare un cospicuo prelievo di contanti (circa 5.000 euro) che, non si esclude, sarebbero serviti per garantirsi un prolungamento dello stato di latitanza.

Il 34enne latitante è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

– Erminio Cioffi –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*