Si terrà sabato 29 ottobre alla 17.30 a Polla, presso la libreria Ex Libris Cafè, la presentazione del libro “Io, morto per dovere” di Nello Trocchia, Luca Ferrari e Monika Mancini Dobrowolska, edito da Chiarelettere, a cura dell’Associazione Voltapagina.

All’incontro, moderato dal giornalista Salvatore Medici, alla presenza dell’ autore Nello Trocchia, prenderanno parte Paola D’Angelo, presidente dell’Associazione Voltapagina, Roberto De Luca, responsabile Condacons Vallo di Diano. Dal libro è stato tratto anche il film per la Tv  “Io non mi arrendo”, interpretato da Giuseppe Fiorello.

“Un uomo sapeva già tutto del disastro ambientale nella cosiddetta Terra dei fuochi. Vent’anni fa conosceva nomi e trame di un sistema criminale composto da una cricca affaristica in combutta con la feccia peggiore della malavita organizzata e con le eminenze grigie della massoneria – si legge nella nota – Aveva scritto un’informativa rimasta per anni chiusa in un cassetto e ritenuta non degna di approfondimenti, ha continuato il suo impegno depositando, nell’ultimo periodo della sua vita, un’altra informativa. Quest’uomo si chiamava Roberto Mancini, è morto il 30 aprile 2014, ucciso da un cancro. Dal 2011 è in corso il processo nato proprio grazie alla sua informativa”.

Nello Trocchia, giornalista professionista, ha scritto tra gli altri per “Il manifesto”, “L’espresso”, “Articolo 21” e l’edizione online del “Fatto Quotidiano”. Nel 2009 ha pubblicato “Federalismo criminale”, premiato con la menzione speciale al premio Giancarlo Siani. Attualmente lavora a La7 e collabora con Nemo, il programma di Enrico Lucci in onda su Rai Due.

– Filomena Chiappardo –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.