Un ulteriore finanziamento di 6,2 milioni di euro è stato deciso dalla Giunta regionale della Basilicata, su proposta dell’assessore alle Attività Produttive Francesco Cupparo, a favore dell’Avviso “Piccoli prestiti per il sostegno e il rafforzamento delle micro imprese lucane”, incrementando la dotazione finanziaria da 8,7 milioni di euro a poco più di 15 milioni di euro. L’incremento finanziario consentirà di erogare contributi per ulteriori 230 pratiche che hanno richiesto l’accesso al prestito e che si aggiungono alle 336 già istruite con un risultato finale di 566 pratiche complessive. Il soggetto gestore del Fondo è Sviluppo Basilicata che si occupa degli adempimenti contenuti nell’Avviso.

Per l’assessore Cupparo “l’alto numero di istanze presentate rispetto ad una disponibilità finanziaria che, voglio ricordare, inizialmente ammontava a soli 4,5 milioni di euro, è la testimonianza del particolare interesse mostrato da parte di operatori economici, imprese, professionisti, partite iva e conferma della validità dello strumento di emergenza individuato. I settori che hanno partecipato sono molteplici. Per numero maggiore di domande si va dalla produzione al commercio, alla ristorazione, bar e affittacamere, alla libera professione. Il risultato raggiunto ci spinge a proseguire ogni sforzo in questa direzione continuando a immaginare azioni e politiche di sostegno alle imprese aggiuntive o integrative a quelle nazionali, sempre in attesa di conoscere le risorse esatte che ci verranno dal Recovery Plan. Il lavoro costante del Presidente Bardi in conferenza Stato-Regioni e in interlocuzione con il Governo sono certo ci permetterà di definire nuove misure di sostegno, raccogliendo indicazioni e proposte che proverranno dalle categorie. Pertanto rinnovo la rassicurazione ai titolari delle imprese, come abbiamo già dimostrato con la gestione di questa e di altre misure: non siete soli, i nostri uffici, quelli di Sviluppo Basilicata sono disponibili per ogni richiesta”.

I 15 milioni di euro destinati alle imprese su questo Avviso stanno aiutando il tessuto economico lucano a resistere agli effetti devastanti inflitti dal Covid.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*