Percosse e sevizie sulla moglie davanti ai figli minorenni. Si è concluso con una condanna a 4 anni di reclusione un caso di codice rosso avvenuto a Montecorvino Rovella. La sentenza, come si legge su “Il Mattino“, è stata pronunciata nella giornata di ieri dal giudice D’Antuono.

Finirà in carcere un 41enne del Bangladesh, accusato di maltrattamenti aggravati nei confronti della moglie.

La vittima ha subito per anni in silenzio le aggressioni quotidiane del marito, che la colpiva con calci e pugni minacciandola di morte davanti al bambino di 8 anni e alla figlia adolescente.

La denuncia ai Carabinieri è arrivata solo nel dicembre scorso, grazie all’insistenza della ragazzina. Per l’uomo sono scattati subito i domiciliari in un’altra abitazione. Pochi giorni dopo, però, l’uomo, ubriaco, è evaso ed è tornato dalla moglie: l’ha colpita con un pallone di cuoio e con un bastone di legno.

Finito in carcere il Giudice ha firmato il decreto di giudizio immediato definito attraverso il rito abbreviato. Il 41enne rischia, inoltre, di perdere la potestà genitoriale su entrambi i figli.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*