Magistrati, avvocati, psicologi, assistenti sociali, docenti e genitori a confronto sul tema dell’affido familiare nell’ambito di una giornata di studi in programma a Sala Consilina il prossimo 27 novembre alle ore 15:00 presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo “G. Camera” con il convegno “Affido: aspetti giuridici e psicologici a confronto”.

“L’evento rappresenta un’utile occasione di confronto e di formazione per tutti coloro che trattano una tematica, l’affido familiare, delicata e fondamentale per la tutela dei diritti dell’infanzia”, ha dichiarato Antonio Florio, responsabile del Piano Sociale di Zona S10.
Dopo i saluti del Vescovo della diocesi di Teggiano-Policastro, Mons. Antonio De Luca, del sindaco di Sala Consilina, Francesco Cavallone, del dirigente scolastico Maria Antonietta Trotta, sono previsti gli interventi di Antonio Florio, di Gerarda Molinaro, presidente dell’Ordine degli assistenti sociali della Campania. Si proseguirà poi con Mirella Carucci, assistente sociale Piano Sociale di Zona S10, Rosetta Cappelluccio, psicologa – pscicoterapeuta Ospedale Buonconsiglio Fatebenefratelli Napoli, Laura Landi, presidente Camera per i minori di Salerno, Salvatore Iannuzzi, direttore Centro Neuroscienze Età Evolutiva – Asl di Salerno, Valentina De Giovanni, presidente A.M.I. – Avvocati Matrimonialisti Italiani- Distretto di Napoli, Marco Giordano, presidente Associazione Progetto famiglie. Le conclusioni saranno affidate a Gemma Tuccillo, presidente Tribunale per i Minorenni di Potenza.
L’evento è accreditato all’Ordine degli Assistenti Sociali della Campania, con 3 crediti formativi, e all’Ordine degli Avvocati di Sala Consilina, con 4 crediti formativi.
Le iscrizioni dovranno essere trasmesse all’Ufficio di Piano di Sala Consilina, a mezzo fax o consegnate a mano, nei giorni di apertura al pubblico (lunedì- mercoledì- venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00) entro e non oltre le ore 14:00 del 24 novembre. Saranno accolte 100 iscrizioni.

– redazione –


 

Scrivi un commento. Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamatori e razzisti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*