Piaggine potenzia e migliora l’erogazione dei servizi essenziali. In questa difficile estate l’Amministrazione comunale continua il suo lavoro per offrire servizi sempre più efficienti alla propria cittadinanza ed agli ospiti che in pieno agosto continuano a scegliere il piccolo borgo cilentano come meta per le proprie vacanze.

Con delibera di Giunta è stato approvato il Progetto di fattibilità tecnica ed economica per la riqualificazione della rete idrica, un progetto “preliminare” di 3.700.000 euro, per migliorare il servizio e garantire continuità e sicurezza della fornitura di acqua. La scelta di puntare al rifacimento della rete idrica è dettata anche dalla vocazione turistica su cui Piaggine ha deciso di investire negli ultimi anni, con idee e risorse, e che rende indispensabile adeguare i servizi, fondamentali come questo, ad un numero di presenze sempre maggiori, soprattutto in estate quando l’acqua inizia a scarseggiare.

Il Comune sta programmando, infatti, il proprio futuro sul turismo e sul sociale e per farlo ha bisogno di provvedere al miglioramento dell’offerta dei servizi essenziali per i cittadini, residenti e non.

La condotta idrica è stata già oggetto di una ricerca dell’Università degli Studi di Salerno grazie alla tesi di laurea dell’ing. Angelo Bruno attraverso cui le perdite di acqua sono state ridotte del 50%. Tuttavia la condotta è obsoleta e va ammodernata, anche per consentire, in futuro, la realizzazione di una minicentrale idroelettrica. Attraverso piccole turbine da impiantare all’interno della condotta idrica, infatti, potrebbero essere ridotte le alte pressioni dell’acqua e trasformare questa forza in energia elettrica.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.