La società Shell S.P.A. rinuncia alla Valutazione d’Impatto Ambientale per il progetto di ricerca idrocarburi denominato Monte Cavallo.

Con una nota, il Ministero dell’Ambiente ha comunicato che la società petrolifera ha infatti rinunciato dopo 90 giorni, “in ragione della sopravvenuta necessità di valutare variazioni e modifiche rispetto al contenuto dell’istanza”.

Lo scorso 7 Gennaio, la Shell aveva infatti chiesto al Ministero, istanza di Valutazione D’Impatto Ambientale per la ricerca di idrocarburi nei comuni di Atena lucana, Brienza, Marsico Nuovo, Montesano sulla Marcellana, Padula, Sala Consilina, Paterno, Polla, Sassano, Teggiano, Tramutola e Sala Consilina. Una nota, al quale il Ministero aveva risposto con una richiesta di integrazioni per carenza di elementi progettuali.

Dopo la richiesta di proroga da parte della Shell, dapprima di 45 giorni e poi di 90 per la complessità degli studi geologici da integrare alle richieste del Ministero, lo scorso 5 Luglio, è scaduto il termine della proroga.

Un termine di proroga, a cui Shell ha risposto al Ministero rinunciando alla VIA.

Una notizia che fa ben sperare i comuni valdianesi implicati che da sempre hanno sottolineato all’unanimità il loro “NO”.

– Claudia Monaco –


 

 

Un commento

  1. Tonino B. says:

    Ci salviamo, forse, più per problemi burocratici che non per il rispetto che si deve al nostro territorio. Una volta tanto Santa Burocrazia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*