Non accenna a diminuire il fenomeno della pesca notturna alle anguille mediante la tecnica dell’ombrello e della matassa di vermi.

Le guardie dell’ENPA (Ente nazionale protezione animali) hanno sorpreso e multato due persone intente a pescare anguille nel fiume Sele. Con l’entrata in vigore della nuova legge regionale sulla pesca, la sanzione per pesca con mezzi non consentiti è pari a 500 euro e altrettanto quella per la pesca a esemplari vietati.

Lo scorso weekend, inoltre, la protezione animali di Salerno ha colto in flagranza un pescatore di frodo con bilancia a forca nel fiume Alento. La rete misurava oltre cinque metri e mezzo di lato, misura quasi doppia rispetto a quello consentito dalla licenza posseduta dall’uomo. Quest’ultimo, inoltre, era sprovvisto del versamento annuale.

– redazione –


 

Commenti chiusi