locandina-convegno-24-novembreIn occasione del 36esimo anniversario del terremoto dell’Irpinia, che colpì in maniera considerevole buona parte del Vallo di Diano, giovedì 24 novembre si terrà a Pertosa un incontro sulla “disastrologia veterinaria“. La gestione delle emergenze da parte degli enti locali e il ruolo dei medici veterinari nei terremoti saranno i temi al centro della tavola rotonda, alla quale interverranno esperti della sanità pubblica.

L’incontro è stato organizzato dalla Fondazione MIdA, in collaborazione con la Regione Campania e l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, sotto la direzione scientifica di Vincenzo Caligiuri e Carlo Ferrara, e si svolgerà, a partire dalle ore 9.00, presso la sala auditorium del Museo MIdA01 a Pertosa.

Il presidente della Fondazione MIdA, Francescantonio D’Orilia, aprirà la sessione pomeridiana della giornata formativa con la presentazione del lavoro di ricerca “Terragiornale: cronache sismiche dal Pianeta Terra”, un viaggio nella storia e nella vita di coloro che hanno vissuto la tragica esperienza del terremoto. Tra interviste e riferimenti storici, il video-giornale ripercorre avvenimenti catastrofici fino agli anni 2000.

In questa occasione si ricorderà il terremoto dell’Irpinia e il ruolo di Adriano Mantovani nella gestione dell’emergenza. Il noto padre della “disastrologia veterinaria”, venuto a mancare da qualche anno, era diventato cittadino onorario di Pertosa, come tributo all’impegno profuso a favore delle zone colpite dal sisma del 1980.

La figura del docente universitario, medico veterinario delle emergenze, sarà inoltre illustrata da Talita Accardi, vincitrice nel 2014 della borsa di studio indetta dall’Osservatorio sul dopo sisma della Fondazione MIdA proprio su Mantovani.

Interverrà, poi, tra gli altri, il medico veterinario Raffaele Bove, che esibirà al pubblico la mostra “1980: 36 anni di disastrologia veterinaria”.

Il corso è gratuito ed attribuisce 6 crediti formativi per l’aggiornamento professionale del medici veterinari.

– Paola Federico –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.