15 tour operator, con esperienza internazionale nel settore turistico, saranno nel Vallo di Diano in occasione della due giorni (9 e 10 settembre) organizzata dalla Fondazione MIdA in collaborazione con la società di comunicazione e promozione turistica “D&J Consulting” con uffici a Parigi, Londra e Roma.

L’iniziativa rientra nel più ampio tour “Southern Italy and Rome Fam-Trip” e nasce dall’incontro del presidente della Fondazione MIdA, Francescantonio D’Orilia, con la cofondatrice della “D&J Consulting”, Michelina Gabrie’ Sanquest, con l’obiettivo di promuovere il territorio del Vallo di Diano e il suo patrimonio turistico, ambientale, culturale.

 “E’ un’occasione importante per portare tutto il Vallo di Diano all’attenzione del mercato turistico ha sottolineato il presidente della Fondazione MIda Francescantonio D’Orilia – e inserirlo nei circuiti internazionali”. 

Prima tappa del tour sarà la Certosa di San Lorenzo a Padula, per poi spostarsi a Teggiano per la visita del centro storico e al borgo storico “Serrone” di Sant’Arsenio.

Nel corso della giornata, inoltre, gli operatori turistici saranno condotti presso diverse strutture ricettive e aziende locali del Vallo di Diano, per testare con mano le formule di accoglienza disponibili oltre a degustare i prodotti tipici della nostra terra, a partire dal prezioso carciofo bianco di Pertosa, e a confrontarsi con l’artigianato e laboratori di cucina locali.

Una full immersion nella cultura del territorio, che proseguirà nella seconda giornata con la visita ai musei MIdA, speleo-archeologico MIdA01 e botanico MIdA02, e alle Grotte di Pertosa-Auletta. Saranno presentate agli interlocutori internazionali anche le attività sportive con l’Associazione GET (trekking) e con l’Associazione Campobase (rafting, speleoraft, tree climbing, paint ball, canyoning, kayaking).

Al termine della due giorni, giovedì 10 settembre alle ore 20.00, presso l’Hotel Villa Venus (Atena Lucana), i tour operator incontreranno i giornalisti per esprimere le loro opinioni sulla vocazione turistica del Vallo di Diano e, più in generale, per fare una riflessione sul futuro turistico del territorio.

L’incontro sarà introdotto dal presidente MIdA Francescantonio D’Orilia.

– redazione – 


 

Un commento

  1. Come arriveranno i turisti nel Vallo di Diano? Come arrivò il Presidente del Consiglio Zanardelli in visita alla Basilicata, nelle zone in cui non c’era la ferrovia, ossia a dorso di un’asina?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*