Due paesi si incontrano nella terra di mezzo, tra le province di Salerno e di Potenza, per dare vita ad un patto sincero di amicizia e collaborazione in onore della stessa forte devozione a San Rocco, il Santo pellegrino per eccellenza che unì i popoli nella preghiera con il suo peregrinare. La terra di mezzo è il confine tra Campania e Basilicata, disegnato morfologicamente dal fiume Melandro, dove nella notte tra il 15 e il 16 agosto, alle 4.00, le comunità di Pertosa e Savoia di Lucania suggelleranno un gemellaggio prima di raggiungere la chiesa di San Rocco a Savoia di Lucania.

L’idea del gemellaggio spiegano le due Amministrazioni Comunali e i parroci di Pertosa e Savoia di Lucania – è nata quasi in maniera naturale, dal momento che la tradizione di questo pellegrinaggio, che lega i due paesi, si perde nella notte dei tempi. Abbiamo voluto omaggiare, attraverso un momento ufficiale, lo spirito di devozione e unione spirituale tra le nostre comunità. Ogni anno, infatti, un gruppo di pellegrini si muove, in un cammino notturno, da Pertosa verso Savoia di Lucania, luogo in cui sorge la chiesa dedicata a San Rocco: circa 20 km di strada, che legano due province e due regioni, vengono attraversati di notte, tra il 15 e il 16 agosto, in segno di devozione al santo del giorno, in una marcia spirituale che si conclude con una messa”.

La cerimonia del gemellaggio si terrà il 16 agosto, alle ore 7.00, nella piazza di Savoia di Lucania. Saranno presenti il sindaco di Pertosa Michele Caggiano e il consigliere comunale Vittorio Caggiano, il sindaco di Savoia di Lucania Rosina Ricciardi, il parroco della chiesa di Santa Maria delle Grazie di Pertosa don Pasquale Lisa e il parroco della chiesa di San Rocco di Savoia di Lucania don Pompeo Monaco. Sarà presente, tra gli altri, anche il consigliere comunale di Sesto Fiorentino Maria Tauriello. In seguito, sarà celebrata la messa nella chiesa di San Rocco con la partecipazione del Coro della Parrocchia di Pertosa.

Questo pellegrinaggio – hanno sottolineato i promotori – non solo è la metafora della vita, intesa come continuo percorso interiore verso una meta, ma in maniera più ampia è la testimonianza importante di una comunità unita che ha saputo valorizzare la storia, la cultura e la religiosità di un itinerario, trasformando il pellegrinaggio in un’occasione privilegiata e riuscita di ascolto, dialogo, rispetto e condivisione”.

L’altro appuntamento legato al gemellaggio tra i due Comuni si svolgerà a Pertosa, con la messa nella chiesa di Santa Maria delle Grazie domenica 20 agosto alle ore 18.30, seguita da una festa con musica e degustazione in Piazza De Marco.

Per informazioni rivolgersi al consigliere comunale Vittorio Caggiano al numero 347/5075411 o all’indirizzo e-mail v.caggiano@tiscali.it.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.