L’autopsia effettuata questa mattina sulla salma di Isabella Panzella dal medico legale dell’Asl Adamo Maiese, stando alle indiscrezioni trapelate, non ha sciolto ancora i dubbi sulle cause che hanno portato alla morte della pensionata 69enne di Pertosa. Dall’esame autoptico sarebbero emersi elementi che non convincono del tutto gli inquirenti sull’ipotesi della morte causata dall’investimento da parte di un pirata della strada.

A confermare che il caso non è ancora chiuso e che le indagini proseguono per sciogliere tutti i numerosi interrogativi che ancora sono rimasti in piedi, c’è la decisione di non liberare ancora la salma che pertanto resta nell’obitorio dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla a disposizione dell’autorità giudiziaria. Le indagini quindi proseguono su tutti i fronti e non si escludono dei clamorosi colpi di scena che potrebbero arrivare nelle prossime ore. Sono molte le persone, circa una decina, che nella giornata di domenica sono state ascoltate dai militari dell’Arma.

Il corpo privo di vita della 69enne è stato rinvenuto all’alba di domenica mattina sulla Strada Statale 19 nei pressi del campo sportivo di Pertosa. Ora sarà l’esito delle indagini condotte dai Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina coordinati dalla Procura della Repubblica di Lagonegro a fare chiarezza su quello che è accaduto nella notte tra sabato e domenica scorsi. Isabella è morta per una disgrazia o è la vittima dell’ennesimo femminicidio ?

– Erminio Cioffi –


  • Articolo correlato:

29/05/2016 – Pertosa: 69enne trovata morta in strada nei pressi del campo sportivo del paese

30/05/2016 – Pertosa: morte Isabella Panzella, domani l’autopsia presso l’ospedale di Polla


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*