Francesco Gagliardi, candidato alle recenti elezioni comunali di Pertosa a capo della lista “Paese Mio“, denuncia attraverso la pagina Fb della squadra elettorale un episodio accaduto questa mattina.

Un nostro concittadino, Ciro Manisera, poliziotto in pensione e candidato nelle elezioni amministrative del Comune di Pertosa appena trascorse, alla carica di consigliere comunale del gruppo politico ‘Paese Mio’, – scrive – si è svegliato e ha trovato la macchina di sua moglie, Teresa Morrone, giù nel dirupo. Non era davanti casa dove l’aveva parcheggiata la sera prima, ma era stata spostata di peso da più persone, senza essere aperta, senza alcun tentativo di rubarla, con ancora il freno a mano inserito. Alcuni ignoti hanno violato la proprietà privata e hanno gettato l’autovettura di peso nel dirupo“.

Dal racconto di Gagliardi emerge che il signor Manisera “ha inoltre trovato i cavi esterni della linea telefonica della propria abitazione tagliati, infatti già da qualche giorno la sua linea telefonica non era funzionante“.

Purtroppo prima di questi eventi gravissimi, se ne sono verificati altri – continua Gagliardi – Il 10 settembre, infatti, qualcuno ha appiccato il fuoco dietro casa di Ciro e Teresa che fortunatamente se ne sono accorti in tempo. Ulteriore evento spiacevole ha riguardato anche me, candidato alla carica di Sindaco della lista ‘Paese Mio’, che la mattina del 4 settembre ho trovato le due ruote anteriori della mia auto, parcheggiata in piazza De Marco a Pertosa, bucate. Questi reati e questi gravi eventi si sono verificati in concomitanza delle elezioni amministrative del Comune di Pertosa, a partire dalla presentazione delle liste e hanno riguardato solo i componenti del gruppo politico ‘Paese Mio’“.

E conclude:”Non è questo il paese della legalità, della sicurezza e del buon vivere. Non è giusto che i cittadini debbano vivere nella paura. In qualità di capogruppo dell’opposizione mi impegneró sin da subito affinché ciò non accada mai più. Questi fatti non saranno dimenticati ma in prima persona mi interesserò affinché i colpevoli paghino per i reati commessi“.

– Chiara Di Miele –

Un commento

  1. Franco Carucci says:

    Ma in un paesino cosi piccolo come è possibile che possono accadere fatti cosi spicevoli…. condanno ogni forma di minaccia e auguro coloro che hanno commeso questi vandali… che siano presto scoperti assicurati alla giustizia..

Rispondi a Franco Carucci Cancel

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.