Un 34enne è stato arrestato dalla Polizia a Potenza in seguito ad una serie di condotte persecutorie connotate da una crescente violenza nei confronti di una donna con la quale aveva avuto una lunga relazione sentimentale.

Gli atteggiamenti dell’uomo, già condannato nel 2006 per violenza sessuale, secondo la Procura della Repubblica lucana hanno reso concreto ed attuale il pericolo che potesse commettere ulteriori e più gravi condotte persecutorie. L’uomo ha perseguitato la sua ex inviandole messaggi telefonici e appostandosi nei pressi della sua abitazione.

Inoltre si è presentato dove lavora la vittima per prendere il suo cellulare e danneggiarle l’auto e l’ha anche minacciata di morte.

Il 34enne è stato condotto ai domiciliari.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*