Michele Albanese, direttore generale della Banca Monte Pruno e presidente onorario di Ondanews, è l’uomo dell’anno 2014 tra i “Campani nel mondo”.

Giunta alla sua XI edizione, la prestigiosa iniziativa adottata dalla Federazione delle Associazioni Campane negli Usa, presieduta dal Cav. Nicola Trombetta, è tesa a dare lustro a quelle persone che hanno saputo e sanno mantenere sempre forte il legame tra l’Italia e l’America, con particolare riferimento alle radici campane. Alla Federazione, fondata nel 1989, aderiscono ben 55 associazioni operanti negli Stati di New York, Connecticut, New Jersey, Illinois, California e Florida.

“Un atto dovuto nei confronti di una persona davvero eccezionale” ha detto il consultore della Regione Campania Pasquale Masullo, mentre per il Consigliere della federazione per lo stato di New York Rocco Manzolillo “la nomina a Michele Albanese di uomo dell’anno , per i rapporti di grande amicizia che ci sono tra di noi, mi inorgoglisce e mi riempie di tantissima gioia”.

Michele Albanese succede a David Anthony Pope, noto filantropo del Westchester County, eletto uomo dell’anno 2013 in qualità di promotore della Cultura della Lingua e del Retaggio Italiano. Tra gli altri illustri predecessori, l’ex governatore della Campania Antonio Bassolino e gli ex presidenti della Provincia di Salerno Alfonso Andria e Angelo Villani.

Il prestigioso riconoscimento sarà conferito nel prossimo mese di Marzo negli States, nel corso di una solenne cerimonia alla quale saranno invitati circa 500 italiani appartenenti alle 55 associazioni facenti capo alla Federazione Americana dei Campani nel mondo.

– redazione –


Commenti chiusi