Nei giorni scorsi diversi lavoratori hanno segnalato che presso l’ospedale “Luigi Curto” di Polla i pazienti affetti da Covid non vengono gestiti in modo corretto, denunciando quindi una grave criticità. Anche la FIALS Salerno aveva denunciato “l’illogica collocazione” dei pazienti Covid nel reparto di Ortopedia.

A tal proposito è intervenuta l’organizzazione sindacale Cisl Fp Salerno, la quale intende rappresentare la gravissima criticità dovuta alla mala gestione dei pazienti Covid positivi.

“Sembrerebbe che da oltre sei giorni vi sono utenti positivi ricoverati presso l’Unità Operativa di Ortopedia del presidio – dichiara il Segretario provinciale della Cisl Fp, Alfonso Della Porta – senza provvedere al loro trasferimento presso i Covid Hospital dell’Azienda. In aggiunta, è recente la notizia di un paziente positivo presso il reparto di Geriatria che anziché trasferirlo presso l’ospedale Covid del territorio si è ben pensato di ricoverarlo presso l’Ortopedia dello stesso presidio che si ricorda non essere reparto rientrante nel novero delle malattie infettive”.

“La gestione incontrollata dei pazienti non genererà altro che cluster pandemici nel presidio coinvolgendo numerosi operatori sanitari. Questa situazione non è tollerabile e soprattutto incontrollabile per cui si fa espressa richiesta di un immediato incontro con le parti al fine di trovare una soluzione alla problematica. Si vigilerà sulla problematica a tutela dei pazienti e lavoratori tutti”.


  • Articolo correlato:

25/01/2022 Polla: pazienti positivi al Covid ricoverati nel reparto di Ortopedia. FIALS Salerno: “Illogica collocazione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.