Una lodevole iniziativa partirà domani, giovedì 1°marzo, dalle ore 16.00, all’interno del plesso Posidonia di Via XX Settembre dell’Istituto Comprensivo Statale “G. Barra” a Salerno.

Un progetto dalla grande valenza sociale e formativa che nasce dalla collaborazione tra l’Istituto “G. Barra”, la Banca Monte Pruno e l’Associazione Sportiva Dilettantistica “Un cuore a cavallo ONLUS”.

StudentInSella” sarà presentato proprio in questa circostanza, dove verrà anche sottoscritto un protocollo di intesa tra i soggetti promotori che mira a garantire la ripetizione di questo progetto per tre annualità, coinvolgendo un numero di alunni sempre più ampio.

Per i primi otto studenti diversamente abili dell’Istituto Scolastico “G. Barra” inizierà un corso che prevede attività riabilitative equestri, grazie al supporto dell’ASD “Un cuore a cavallo ONLUS”, che si occuperà dell’aspetto pratico relativo ai corsi di ippoterapia presso la sua struttura di Baronissi.

L’importanza di questa attività per i giovani allievi dell’Istituto Comprensivo Statale “G.Barra” deriva dal positivo impatto che la riabilitazione equestre trasmette attraverso tecniche che sfruttano, in vario modo, il rapporto tra cavaliere e cavallo. Tale intesa è fondata su un linguaggio prettamente motorio, ricco di sensazioni piacevoli, rassicuranti ed estremamente coinvolgenti sotto il profilo emotivo.

La prof.ssa Anna Maria Grimaldi, Dirigente Scolastico dell’Istituto “G. Barra” di Salerno, ha voluto ringraziare di cuore la Banca Monte Pruno, nella persona del Direttore Generale Michele Albanese, per l’attenzione e la sensibilità dimostrate verso il progetto rivolto ad alunni diversamente abili, al fine di una loro maggiore autonomia e del loro benessere psico-fisico. Inoltre, la Dirigente Grimaldi ha voluto sottolineare che il significativo contributo dato in qualità di partner per la realizzazione del progetto dimostra una visione etica e sociale dell’attività professionale, che tiene conto, soprattutto, delle persone, dei loro bisogni anche speciali, intesi come un valore aggiunto, e dello sviluppo del capitale umano, che rappresenta il migliore investimento per il futuro.

Il Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese ha, invece, evidenziato come l’intervento in questo progetto rappresenta solo l’inizio di una collaborazione che vedrà la Banca Monte Pruno impegnata al fianco della scuola ma, soprattutto, di questi giovani ragazzi e delle loro famiglie. Albanese ha confermato la volontà dell’istituto di credito cooperativo di essere un punto di riferimento, anche nella Città di Salerno, per le persone che sono in difficoltà ed hanno bisogno di aiuto, perché questi giovani studenti sono speciali, i loro genitori sono dei veri eroi e grazie all’ippoterapia si riuscirà sicuramente a regalare loro qualche momento di grande felicità.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*