Il Consiglio direttivo del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni ha deliberato all’unanimità oggi la delibera con cui è stato intitolato il giardino di Palazzo Santa Maria a Teggiano al compianto sindaco Angelo Giffoni. L’immobile è di proprietà dell’Ente Parco e il Consiglio presieduto dal Presidente Tommaso Pellegrino ha espresso il desiderio di dedicare ad uno stimato politico del territorio uno spazio importante per la comunità.

Giffoni è scomparso nel 2013 all’età di 69 anni, lasciando un grande vuoto nella sua comunità. Ha guidato il Comune di Teggiano per circa 10 anni e fu personaggio politico particolarmente attivo e stimato nel comprensorio. Fu proprio durante il suo mandato da primo cittadino che sostenne l’acquisto da parte del Parco Nazionale dello storico palazzo teggianese e da qui nasce la proposta da parte di Pellegrino di intitolargli il giardino. Giffoni fu anche membro del Consiglio direttivo dell’Ente Parco.

Fu molto importante il lavoro svolto dal sindaco Giffoni, che ancora oggi è di grande attualità – dichiara Pellegrino ad Ondanews -. Dopo anni si riscontra ancora l’utilità del suo lavoro, quello di un Sindaco che ci ha consentito che Palazzo Santa Maria potesse diventare un luogo aperto al territorio e alle iniziative. Per noi quella di oggi è stata l’occasione per ricordare una figura di grande valore che ha dato tanto al nostro territorio. Così nel cuore del centro storico di Teggiano lasceremo il segno di una persona importante“.

E’ intervenuto nella seduta odierna anche Natalino Barbato, che fu membro del Direttivo del Parco insieme a Giffoni, il quale ha espresso favore verso la proposta del Presidente Pellegrino e ha ricordato le qualità e l’impegno profuso all’epoca da parte di Angelo Giffoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.