acropoli giovani palomonte 01Si è svolta ieri mattina, a Palomonte, la cerimonia inaugurale del primo presidio permanente dell’Acropoli dei Giovani. Il presidio nato da un protocollo d’intesa tra l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici e il Comune di Palomonte, ha come obiettivo quello di promuovere incontri, confronti e percorsi di formazione culturale rivolti ai giovani del territorio.

Tra i relatori alla giornata, il presidente dell’Istituto italiano per gli Studi Filosofici Gerardo Marotta, il sindaco di Palomonte Pietro Caporale,  il docente e componente del comitato scientifico del primo presidio dell’acropoli dei giovani Gerardo Grossi, l’assessore comunale alla ricostruzione Diego Famularo e l’assessore comunale con delega all’istruzione Antonio Quaranta. Tra i presenti anche i sindaci della Valle del Sele e del Tanagro e gli studenti delle scuole di Buccino, Contursi, Sicignano e Palomonte.

acropoli giovani palomonte 03Tale presidio rappresenta una nuova sfida culturale promossa dal nostro istituto e si inserisce nelle numerose attività portate avanti in tutto il Mezzogiorno – spiega Marotta – i giovani sono il futuro del nostro Paese. Purtroppo – conclude lo studioso – la cultura in Europa sta morendo per colpa di una politica incompetente ed è compito dei giovani fare in modo che questo meccanismo si fermi“.

Un messaggio culturale e sociale importante quello che il filosofo lancia ai giovani del territorio, ricordando loro una famosa citazione di Benedetto Croce: “La fine della civiltà sarà seguita dal buio del peggiore Medioevo”.

– Mariateresa Conte –

acropoli giovani palomonte 02 acropoli giovani palomonte 04


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*