Si è concluso ieri il secondo campo scuola organizzato dalla Protezione Civile Vallo di Diano e dal gruppo F.A.T.A. ONLUS di San Pietro al Tanagro.

I ragazzi sono stati impegnati per quattro giorni su tematiche riguardanti gli elementi fuoco, acqua, terra e aria, vivendo, insieme ai volontari della Protezione Civile, nuove ed entusiasmanti esperienze, le quali hanno permesso di capire l’importante ruolo delle associazioni che tutelano la sicurezza dei cittadini e la salvaguardia della natura, con particolare riferimento allo spegnimento incendi e al rischio idrogeologico ed alluvionale.

I partecipanti hanno potuto anche vivere l’esperienza della calata su corda, un momento che è stato sicuramente tra i più intensi del campo estivo.








I ragazzi hanno avuto, inoltre, la possibilità di trascorrere quattro giorni in un’area di grande importanza storica e naturalistica, che è quella dell’antica Cosilinum, visitando anche le bellezze storico – artistiche di Padula, come la Certosa di San Lorenzo e il Battistero di San Giovanni in Fonte.

Il campo estivo ha favorito la conoscenza e la socializzazione dei ragazzi, condividendo un percorso di educazione alla tutela e alla salvaguardia del territorio nel quale si vive.

Molto soddisfatti Giuseppe Pisano e Marianna Iannone: “Rivolgiamo un doveroso ringraziamento ai genitori che ogni anno credono nell’operato delle Associazioni e che ci affidano i loro figli per far vivere loro questa esperienza”.

“Ringraziamo anche il presidente dell’Associazione Alta Quota Trekking, Attilio Romano  – concludono – che, nella giornata di domenica, ha accompagnato i genitori, i ragazzi e i volontari in escursione a Mandranello facendo conoscere le specie arboree del luogo”.

– Filomena Chiappardo –


Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*