logo1Si è tenuta questa mattina, presso l’Aula consiliare nella Certosa di Padula, la conferenza stampa di presentazione del nuovo logo del Vallo di Diano, frutto di un restyling di quello nato nel 2008 e di un accordo siglato tra il Consid (Consorzio Imprese Diano) e la Comunità Montana Vallo di Diano.

Sarà infatti il consorzio a gestire il marchio d’area per i prossimi dieci anni , programmando attività di promozione e valorizzazione del territorio: la prima iniziativa sarà la partecipazione alla “Berlitalia”, fiera del made in Italy, dal 5 al 7 settembre a Berlino, occasione nella quale sarà presentato ufficialmente anche il nuovo portale turistico, dove saranno proposti pacchetti turistici immediatamente commercializzabili.

Ai lavori, coordinati dalla giornalista Romina Valisena, hanno preso parte Raffaele Accetta, presidente Comunità Montana Vallo di Diano, Peppino Cirigliano, presidente Consid, Antonio Mastrandrea, in rappresentanza della BCC Monte Pruno, Colombina Marino, responsabile settore turismo CONSID.

nuovo logo vallo di dianoIl logo, nato da un’idea dei ragazzi dell’ITIS Gatta nel 2008 da un concorso di idee presentato alle scuole, è un elemento fortemente identificativo del territorio del Vallo di Diano con riferimenti, grazie alla sua forma di spirale, ad un fossile ritrovato nella pietra di Padula, alla scala elicoidale della Certosa, ai 15 Comuni del Vallo e alle loro bellezze naturali ed artistiche.

Accanto al Consid e alla Comunità Montana Vallo di Diano è presente la Banca Monte Pruno, che ha da subito creduto al progetto legato al nuovo logo e alle attività di promozione del nostro territorio, un impegno che l’istituto bancario sente forte e per il quale si attiva continuamente con grande apertura e disponibilità. “E’ il momento di sfruttare le grandi potenzialità del Vallo di Diano”, queste parole di Colombina Marino esprimono al meglio il lavoro che sta portando avanti con associazioni, produttori, ristoratori, imprenditori perchè il turismo diventi davvero motore serio e credibile dell’economia locale.

– Filomena Chiappardo –


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*