Si terrà domenica 30 novembre alle ore 16.00, presso il Refettorio della Certosa di San Lorenzo a Padula, il “Processo alla storia di Eleonora de Fonseca Pimentel”, iniziativa dell’Associazione Turistica Pro Loco Padula, organizzata nell’ambito delle manifestazioni della “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” indetta dall’UNESCO, in collaborazione con la Città di Padula e la Soprintendenza BAP di Salerno e Avellino. I saluti saranno affidati a Paolo Imparato, sindaco di Padula, e al Soprintendente Gennaro Miccio.

Un tribunale formato da giornalisti, avvocati e magistrati ripercorrerà i momenti salienti della vita di Eleonora de Fonseca Pimentel, utilizzando le forme classiche del processo penale per dar vita a una serata di approfondimento culturale. Con l’ ausilio della giuria, formata per l’ occasione dal pubblico, arriverà il verdetto. Il processo vedrà la presenza di Rosario Priore, Presidente Onorario Suprema Corte di Cassazione, di Renivaldo La Greca, pubblico accusatore, Angelo Paladino, difensore, Giovanna Marrone, imputata, Geppino D’Amico, perito storico, Tina D’Urso, cancelliere.

– redazione –


 

Un commento

  1. Un Tribunale locale – in surroga – per una rivoluzionaria vera, che ha pagato già con la vita il proprio impegno politico. Complimenti per l’originale idea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*