Dal 20 luglio, presso la Spezieria della Certosa di San Lorenzo a Padula, si terrà “Tanagriade” , una performance che evoca l’epica del mondo femminile, spesso abusato e oggetto di violenza. Organizzata dalla Pro loco di Padula, “Tanagriade” è una denuncia contro la violenza sulle donne ed è l’affermazione della volontà di dare corpo alla discussione e alla denuncia della violenza di genere.

La rappresentazione, a cura di un gruppo valdianese eterogeneo, vede la regia curata da Salvatore Ungaro“Tanagriade e il suo gruppo di lavoro prendono vita in modalità cooperative learning dal bisogno condiviso di dialogare sul tema della violenza. Non si tratta di una compagnia teatrale secondo i criteri canonici ma di un gruppo di persone e soci dell’Associazione Turistica Pro Loco Padula che si mettono in gioco con i propri dubbi e le proprie riflessioni attraverso brani liberamente tratti da vari testi” afferma Ungaro.

Il percorso si snoda in tre quadri scenici. Nel primo prende vita la tanagrina, sinonimo di versatilità femminile e simbolo di fecondità, nel successivo si animano tre frammenti di storie e infine il terzo quadro accoglie squarci di psicodramma da cui riaffiora la contemporaneità  della donna-strega.

– redazione –


 

Commenti chiusi