giovanni cancellaroContinua a tenere banco a Padula il dibattito riguardo i lavori pubblici in corso di realizzazione. Ad intervenire è ora il consigliere Giovanni Cancellaro che, attraverso una lettera di sollecito indirizzata al sindaco Paolo Imparato e al consigliere con delega ai lavori pubblici Vincenzo Petrizzo, chiede la ripresa immediata delle attività dei lavori di pavimentazione e dei relativi sottoservizi in zona Sant’Eligio.

“La situazione è incresciosa e preoccupante dichiara Cancellaro – per i disagi che vivono i residenti di alcuni quartieri di Padula, come quello di Sant’Eligio, dove si lavora in modo incostante, a fasi alternate, che non lasciano intravedere a breve la chiusura del cantiere, penalizzando così le attività commerciali ed alberghiere che si trovano nel centro storico. I residenti sono esasperati dalla situazione, che si protrae ormai da molto tempo; il loro malumore è stato giustamente trasmesso a noi amministratori, che siamo obbligati ad adoperarci affinchè questo stato dei fatti venga interrotto”.

“Devo constatare – continua il consigliere – che l’ufficio tecnico è carente ed inefficiente; spero ora nell’operato del nuovo responsabile, l’architetto Caldararo, che ha iniziato da poco ad occuparsi delle attività che interessano la nostra cittadina. I lavori che interessano la zona Annunziata sono stati appaltati quattro anni fa e, a distanza di quattro anni, la ditta ha eseguito solo un terzo dei lavori. Invito allora – conclude Cancellaro – l’ufficio tecnico ad operare in modo serio, deciso e risolutivo. Noi amministratori non possiamo stare a guardare; adopereremo, se necessario, anche modi più incisivi per risolvere le situazioni di disagio”.

– Filomena Chiappardo –

lettera1lettera2


 

  • Articoli correlati

3/07/2014 – Padula: Lavori pubblici, interviene il consigliere di minoranza Antonio Fortunati

24/06/2014 – Padula: Lavori area vicina alla Certosa. Il sindaco Imparato replica al Codacons

23/06/2014 – Padula: Codacons denuncia:“Lavori di riqualificazione dell’area vicina alla Certosa fermi dal 2012”


 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano