Si è tenuto ieri, presso la Sala proiezioni del Liceo Scientifico “Pisacane” a Padula, l’incontro dal titolo “La scuola incontra il territorio”, nell’ambito del progetto “Scuola viva – Cittadinanza attiva, educare alla legalità e alla democrazia partecipativa”.

All’incontro, moderato dalla giornalista di Ondanews e assessore del Comune di Padula, Filomena Chiappardo, hanno preso parte, tra gli altri, Liliana Ferzola, dirigente scolastica dell’Istituto Omnicomprensivo di Padula, Paolo Imparato, sindaco di Padula,  Raffaele Accetta, presidente della Comunità Montana Vallo di Diano, Francesco Cardiello, segretario generale del Comune di Padula, Antonio Florio, responsabile del Piano di Zona S10, Emilio Sarli, dirigente del Consorzio di Bonifica Tanagro-Vallo di Diano, Michele Rienzo, responsabile Ufficio Tecnico Comunità Montana, Attilio Romano, presidente Gal Vallo di Diano.

Protagonisti dell’incontro sono stati gli alunni del Liceo “Pisacane”, che hanno chiesto agli amministratori, ai dirigenti, agli attori e responsabili delle imprese locali come poter agire per costruire “un territorio possibile, migliore, più vivibile e proiettato verso il futuro grazie alla sinergia tra Istituzioni, studenti, giovani”, come ha avuto modo di dichiarare la dirigente Ferzola.




Tante le tematiche affrontate, tra cui la legalità, i trasporti, i servizi sociali, l’ambiente e la sua tutela, le strategie di crescita e sviluppo del Vallo di Diano.

Ė stata una sperimentazione ed una innovazione educativo-didattica – ha sottolineato la dirigente Ferzola – Gli studenti hanno affrontato un percorso per acquisire informazioni e metodi e hanno chiesto ai responsabili delle Istituzioni del territorio come si stanno muovendo e quali sinergie condividono per costruire una visione comune di futuro, futuro nel quale i giovani vogliono avere un ruolo da protagonisti assoluti. Il progetto rientra tra le buone pratiche sulle quali l’assessore regionale all’Istruzione Lucia Fortini ha fortemente puntato”.

– redazione –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*