Si terrà venerdì 26 maggio alle ore 16.00, presso la Sala proiezioni del Liceo Scientifico “Pisacane” a Padula, l’incontro dal titolo “La scuola incontra il territorio”, nell’ambito del progetto “Scuola viva – Cittadinanza attiva, educare alla legalità e alla democrazia partecipativa”.

All’incontro, moderato dalla giornalista di Ondanews e assessore del Comune di Padula, Filomena Chiappardo, prenderanno parte, tra gli altri, Liliana Ferzola, dirigente scolastica dell’Istituto Omnicomprensivo di Padula, Paolo Imparato, sindaco di Padula, don Vincenzo Federico, rappresentante Caritas, Raffaele Accetta, presidente della Comunità Montana Vallo di Diano, Francesco Cardiello, segretario generale del Comune di Padula, Tommaso Pellegrino, Presidente del Parco Nazionale Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Mons. Antonio De Luca, Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro.

L’obiettivo prioritario è la condivisione delle potenzialità del territorio per  scongiurarne l’abbandono da parte dei nostri giovani, il contributo alla costruzione di cittadini consapevoli, futura classe dirigente e la creazione di sinergie formalmente organizzate tra microcosmo scuola e macrocosmo territorio –  ha dichiarato la dirigente Ferzola – nella convinzione che l’Istituzione scolastica costruisce il futuro attraverso l’insegnamento che, è proficuo con il supporto delle altre agenzie formative”. 

“L’Istituto di Padula è presente sul territorio, è vivo, produttivo e collaborativo. Allo stesso modo, il territorio è vicino alla scuola, come testimoniato dal numero di accordi e convenzioni stipulati. La scuola ha bisogno di tutti gli attori sociali della formazione e questo evento li chiama per far sentire la presenza e la volontà di voler “fare insieme” allo scopo di costruire un futuro migliore per i nostri studenti e per la nostra società – ha concluso – I protagonisti in assoluto saranno i nostri studenti, il ruolo sarà invertito i ragazzi condurranno la discussione con le loro domande, inoltre l’evento sarà ripreso per intero ed inviato come buona pratica all’assessore all’Istruzione e Politiche sociali, Lucia Fortini“. 

– redazione – 

 

Un commento

  1. Ferzola Liliana says:

    Ė una sperimentazione ed una innovazione educativo-didattica:le studentesse e gli studenti fanno un percorso per acquisire informazioni e meTodi, poi da protagonisti chiedono ai Responsabili delle Istituzioni del Territorio come si stanno muovendo e quali sinergie condividono per costruire una visione comune di futuro.
    Futuro che i giovani vogliono contribuire criticamente e costruttivamente a determinare.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*